difficoltà: T (turistico)

tempi: una giornata

Mappa del percorso

Descrizione del percorso

Mi piace tornare a Lucca, non solo perché non è molto lontana da dove abito, ma soprattutto perché mi mette pace e tranquillità. Il suo centro storico è raccolto all’interno di possenti mura e, a mio parere, in una giornata si riesce a vedere una buona parte della città. Per cominciare una visita si può partire da un giretto attorno alle mura e poi vedere Lucca dall’alto, salendo sulla Torre Giunigi per poi proseguire con il resto.

Le cose assolutamente da vedere sono:

  1. Giro delle mura
  2. Torre Giunigi
  3. Piazza dell’Anfiteatro
  4. Chiesa di San Michele
  5. Torre delle ore
  6. I due assi principali Via Fillungo e via San Paolino
  7. Duomo di San Martino
  8. Piazza Napoleone
  9. Museo Nazionale di villa Mansi
  10. Basilica di San Frediano

1 Giro delle mura

Sono una delle cinte murarie più conservate d’Italia, infatti sono l’unico esempio di mura difensive dell’età moderna arrivate intatte fino ai nostri giorni.  Ammirate in tutto il mondo per il loro valore architettonico, rappresentano da sempre oggetto di studio per architetti e urbanisti. Sono lunghe 4 km per una larghezza di 30 m.

Ora sono divenute un bellissimo viale alberato dove passeggiare, fare sport, organizzare eventi o, semplicemente, godersi il bellissimo panorama sui tetti della città.

Una curiosità

Furono costruite tra il 1504 e il 1645 su un progetto di Alessandro Farnese e, per fortuna, non sono mai servite per difendere la città da un assedio. Sono state molto utili, però, per salvare il centro di Lucca dalla violenta piena del fiume Serchio il 18 novembre 1812.

2 Torre Giunigi

E’ uno dei punti panoramici più affascinati di Lucca. Con i suoi 45 metri spicca tra i tetti della città, soprattutto è riconosciuta per il giardino pensile che si trova sulla sommità in cui, da alcuni secoli, crescono dei bellissimi lecci. La loro ombra è ideale, soprattutto d’estate, per riprendersi dalla scalata dei 230 scalini. Fu voluta dalla ricca e potente famiglia di mercanti lucchesi del XV secoli.

Una curiosità

Nel Medioevo a Lucca si contavano 250 torri di ogni dimensione, esse erano simbolo di ricchezza delle varie famiglie nobili. Oggi ne restano solo due: la Torre Guinigi e quella “delle Ore”.

3 Piazza dell’Anfiteatro

Dicono essere una delle più belle piazze d’Italia, come dare torto. Realizzata dall’architetto Nottolini a partire dal 1830, riprende l’antico tracciato dell’anfiteatro romano. La costruzione sacrificò gran parte delle costruzioni romane, che sono visibili in parte all’interno dei negozi che circondano la piazza. L’armonia di Piazza Anfiteatro si coglie ammirandola dal centro ed è dovuta in gran parte all’assenza di grandi aperture. L’accesso alla piazza, infatti, avviene da quattro piccole porte a volta e questo le dà l’aspetto di “piazza chiusa”.

Una curiosità

Il punto di intersezione tra le 4 porte è indicato da una mattonella in ceramica al centro della piazza e dove potrai avere una visione in 3D della piazza.  

4 Chiesa di San Michele

San Michele si trova nell’omonima piazza dove un tempo sorgeva il Foro Romano. Colpisce per l’altissima facciata che si sopraeleva di quattro metri rispetto al tetto e su cui spicca un San Michele Arcangelo nell’atto di uccidere il Drago.

Una curiosità

In condizioni di particolare luce è possibile vedere uno scintillo verde proveniente da un angelo testimonianza, dicono, di uno smeraldo al dito dell’angelo, ma mai trovato.

5 Torre delle ore

Solamente 207 scalini ti portano in cima per dominare la città e godere di una vista dall’alto meravigliosa, essa, infatti è la torre più alta. Inoltre rappresenta un richiamo irresistibile per tutti gli appassionati europei di meccanismi per misurare il tempo, per il suo orologio che ancora oggi funziona a carica manuale ed ha il meccanismo a vista.

Una curiosità

Si narra che in passato una donna vendette la sua anima per rimanere bella e giovane. Il diavolo però dopo trent’anni sarebbe tornato per esigere il pagamento del debito. La notte del 14 agosto 1623 Lucida Mansi salì sulla torre per fermare la campana che stava per battere l’ora della sua morte, ma il diavolo a mezzanotte riuscì a rubarle ugualmente l’anima.

6 I due assi principali Via Fillungo e via San Paolino

Sono le vie dello shopping per poter comprare qualche ricordo o assaggiare qualche prelibatezza del luogo.

7 Duomo di San Martino

Il Duomo di San Martino è un magnifico esempio di romanico rinascimentale. Affascinanti sono:

  • l’asimmetria della facciata che si è dovuta adattare alla già esistente torre campanaria,
  • la facciata policroma,

mente al suo interno, da vedere sono:

  • il sarcofago di Ilaria Del Carretto, capolavoro di Jacopo della Quercia. In marmo chiaro, rappresenta la ragazza con aria serena, le braccia incrociate sul petto e il cane accucciato ai suoi piedi. Un’immagine che trasmette dolcezza e amore.
  • l’antico crocifisso del Volto Santo (o Santa Croce) che rappresenterebbe il vero volto di Cristo. Secondo la leggenda venne scolpito da Nicodemo, aiutato dalla grazia di Dio, per tramandare le vere sembianze di Cristo.
  • l’Ultima cena del Tintoretto.

Una curiosità

In una colonna nella parte destra della facciata è scolpito un enigmatico labirinto con accanto una scritta in latino, si presume che evochi il mito di Teseo e del Minotauro.

8 Piazza Napoleone

E’ comunemente chiamata Piazza Grande perché è la piazza principale della città. Al centro doveva esserci una grande statua di Napoleone, ma dopo la caduta dell’Imperatore venne sostituta da quella di Maria Luisa di Borbone scelta come reggente del nuovo Ducato di Toscana.

Una curiosità

Se vi trovate a Lucca in luglio, non perdetevi le magiche notti del Summer Festival che si svolge qua.

9 Museo Nazionale di villa Mansi

In questo bel palazzo del 1600 appartenuto alla ricca famiglia Mansi è ospitata la più importante raccolta di quadri di Lucca. Sono esposti quadri di diversi pittori con soggetti vari dal sacro, religioso passando per i ritratti della famiglia dei De Medici.

Una curiosità

Ci sono affreschi molto affascinanti, ve un’opera di rilievo con una Sacra Famiglia di Van Dick.

10 Basilica di San Frediano

San Frediano è uno dei luoghi di culto più antichi di Lucca, fondato dal santo di cui porta il nome. Colpisce per il mosaico sulla facciata (cosa molto rara per una chiesa in stile romanico) e per il bellissimo fonte battesimale ospitato all’interno.

Una curiosità

Ogni 13 settembre si celebra l’esaltazione della Santa Croce, la più importante festa religiosa di Lucca che culmina con la processione notturna della “La Luminara” con partenza da qua e arrivo al Duomo.

Dove mangiare

Io vi consiglio vivamente di andare a mangiare da Giulio in pelleria (segnato nella mappa con un rombo blu), io mi sono sempre trovata molto bene. Il personale è molto gentile e cordiale e il cibo è buonissimo.

 

Una giornata a Lucca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *